Quel cantante lì, còso, Mandarino. 

Quando io sono solo con te

sto ‘mbriaco e ‘n zò nemmeno perché 

casco sul pavimento 

e me fratturo ‘l mento 

quando penso a te

m’encazzo forte perché 

E d’improvviso l’ispirazione va a’ majali.  

Essere o non essere

Non è un problema nel momento in cui riesci a dormire quelle sett’ott’ore e dopo te sient’ ‘nu re

Potendo. 

A Dio piacendo. 

Dio volendo e permettendo. 

Simpatico, ironico, interessante, importante, commovente. 

E dio serpente. Ma abbiamo solo ‘sti cinque aggettivi per descrivere chicchessia? Che c’entra, quando devo interloquire con un qualunque mediocre esponente della razza umana che guarda Rete4 so di farci financo un figurone, ma mi colmerebbe il cor d’inaspettata gioja il poter sentire un qualche altro aggettivo. 

Powered by WordPress.com.

Up ↑