A mo’ di promemoria

Importante, ma che dico, importantissimo: poiché la mia condotta scellerata mi sta accorciando la vita alcune importanti precisazioni che spero vengano lette in quel preciso frangente, ossia successivamente alla mia morte:

  • niente sepoltura ma solo cremazione in bara di cartone atta alla stessa. Niente legno, ché se va consegnato a frate fòco gli importa una sega di questo o quel mogano. Tenete l’urna in garage e, quando potrete, disperdete le ceneri in mare, nel Tirreno. Da qualche parte approderò e potrò finalmente riposare;
  • niente manifesti: costano, inquinano, ingombrano, sono inutili, in una parola. Risparmiamo, perdio;
  • nessun rito né civile né religioso: soprattutto nessuna omelia da nessun prete. Ne ho sentite troppe di ributtanti stronzate vomitate da cialtroni infimi con i quali non ho condiviso un bencreato cazzo. Quindi guai a voi;
  • nessun evento a ricordarmi, non v’azzardate. Son morto, silenzio. Cerimonie, brindisi, amenità del cazzo che da morto non sentirò mai. Tenetevele per voi;
  • bruciate con me il mio basso 4 corde e la mia chitarra acustica Cort in legno chiaro, con custodie e tutto. Il resto (specialmente il maledetto 5 corde) rivendetelo e con quei quattro spiccioli andate a puttane, che ve divertite de più.

E questo è quanto.

 

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s