Born to be Abramo (Lincoln).

Premessa: il racconto è ovviamente un racconto di pura fantasia. Nomi, città, cose, case, libri, auto, viaggi, fogli di giornale sono stati cambiati.
* * *
Siamo a Vergate sul Membro, nell’hinterland milanès, dove una disoccupata di lungo corso viene contattata da un amico in comune (non inteso come Mvnicipio) che dice guarda, sono una buona famiglia cercano una tata (il termine m’ha sempre generato disgvsto) vacci a parlare e magari avrà pensato (l’amico) di aver fatto la buona azione quotidiana, senz’altro.
Dopo qualche giorno la disoccupata fa la sua prima telefonata dove la madre del puello le chiede un appuntamento il primo dì di novembre, giorno d’Ognissanti, dove magari la tapina disoccupata potrebbe sinanco aver il diritto di trascorrere una qualche ora con il suo compagno che lavora, non c’è più morale Contessa.
Concesso l’atto di clemenza, la negriera datrice di lavoro da appuntamento in un qualunque giorno feriale. L’incontro è a casa di lei e il discorso dura oltre due ore, dove lei tesse le lodi della ex tata (garaglò) che faceva questo, questo e quest’altro, e stirava, lavava, cucinava, cambiava il lattante, giocava con lui, giocava (pare) pure col la nerchia del marito (ah, ecco perché è stata, diciamo, esautorata).
Comunque tutte queste cose, ore extra (pare) sempre gratis et amore Dei, il tutto sempre e solo a ben quattrocent’euri al mese (dal quale, ovviamente, bisogna togliere le tasse dai simpatici voucher – nemmeno Silvan, ora ci sono, ora non ci son più, toh rieccoli – con i quali il governo Renzi ha fatto ripartire questo meraviglioso Paese, oh my Lord, I love my country).
Porca Madonna.
E ‘l culo chi l’ mette’ (dicono da queste parti)?

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s